Telefono
+39 335 822 33 05
Email
ft.valeriobarbari@gmail.com

Gamba addormentata: cause e rimedi

Gamba addormentata: cos'è?

La gamba addormentata è un problema molto frequente e solitamente si riferisce a una condizione che interessa il tessuto nervoso, ovvero le radici nervose o i nervi periferici. Contrariamente a quando potrebbe sembrare intuitivo, la sensazione di gamba addormentata non è dovuta a una mancanza di sangue - condizione che porterebbe ad altri segni e sintomi (come il pallore - o, ad ogni modo, un'alterazione del colore della cute, gangrena o altri disturbi più seri) - ma, piuttosto, a un interessamento del tessuto nervoso che, quando coinvolto, è responsabile sintomi molto conosciuti tra cui formicolio, sensazione di intorpidimento, sensazione di arto freddo, fasciato o bagnato, sensazione di alterazione della sensibilità, scorre e bruciori.

Quando si parla di gamba addormentata, è bene sottolineare come questa sensazione possa essere sia riconducibile a una patologia che richiede immediata attenzione fisioterapica o medica o, nella maggior parte dei casi - come avviene di notte - a semplici compressioni del nervo dovute a posizioni assunte per un certo periodo di tempo, come di notte.

 

Se hai bisogno di un fisioterapista a Rimini o siamo troppo distanti e hai bisogno di una consulenza online, contattami al link in fondo all'articolo! Buona lettura!

 

Nelle prossime righe di questa discussione saranno approfondite le cause di gamba addormentata, la differenza tra gamba addormentata sinistra e gamba addormentata destra, la gamba addormentata di notte e i rimedi contro questa spiacevole sensazione.

 

Gamba addormentata: cause

Come detto nel paragrafo precedente, le cause di gamba addormentata sono numerose e alcune di queste richiedono immediata attenzione medica o fisioterapica. Tuttavia, è bene sapere che la sensazione di gamba addormentata deve essere sempre considerata in funzione della sua causa. Ad esempio, la gamba addormentata che si manifesta dopo un lungo viaggio in macchina o, come frequentemente avviene, in bagno a causa della posizione seduta, non è di certo una patologia seria che deve insospettire, in quanto si tratta di semplice compressione del tessuto nervoso che, nell'arco di alcuni secondi o minuti, non crea più alcun sintomo. Il medesimo discorso non vale, invece, per tutti i disturbi (meno frequenti) di natura spontanea e non "innescati" da movimenti, posture, esercizio o altro che stimoli il sistema muscoloscheletrico.

In linea generale, tra le cause di gamba addormentata ritroviamo:

  • sciatica;
  • ernia del disco secondaria a discopatia;
  • stenosi vertebrale lombare;
  • patologie neurologiche spinali;
  • patologie neurologiche del sistema nervoso centrale;
  • intrappolamento nervoso (come quello del nervo sciatico o del nervo tibiale e del nervo peroneale al di sotto del ginocchio);
  • patologie del sistema immunitario che compromettono la funzionalità nervosa.

Alcuni di questi disturbi hanno una gravità superiore ad altri, come ad esempio alcune patologie rare del sistema nervoso centrale che possono manifestarsi anche come gamba addormentata tra i diversi sintomi. Al contrario, invece, la sciatica discussa già in un articolo precedente è un disturbo benigno che, seppur molto doloroso, non deve destare alcuna seria preoccupazione nella maggior parte dei casi e risponde estremamente bene al trattamento fisioterapico.

Prima di entrare nel merito delle differenze tra gamba addormentata destra o gamba addormentata sinistra, è necessario un breve chiarimento rispetto alla sensazione di gamba addormentata.

 

Sensazione di gamba addormentata

La sensazione di gamba addormentata o la gamba addormentata sono esattamente la medesima cosa. La differenza sostanziale, in realtà, sta nella percezione che il paziente riferisce al fisioterapista o al medico. La sensazione di gamba addormentata, infatti, è assolutamente comune e può avvenire in qualunque momento della giornata (come a letto, dopo un periodo trascorso in posizione seduta e così via), mentre la gamba addormentata, intesa dal paziente come completa assenza di sensibilità (tatto, caldo, freddo o altre sensazioni) è una condizione che merita immediatamente l'attenzione di un medico in quanto rappresenta una positività all'esame neurologico che, oltre alla forza muscolare e ai riflessi osteotendinei, include anche la sensibilità.

 

L'esame neurologico è una procedura composta da test per la valutazione della forza muscolare degli arti superiori o inferiori (come il quadricipite, il polpaccio o il muscolo estensore delll'alluce), della sensibilità (tattile, vibratoria, termina, propriocettiva o dolorifica) e dei riflessi osteo-tendinei attraverso la percussione del martelletto sui tendini rotulei o achillei per l'arto inferiore e sui tendini tricipitali, brachioradiali o bicipitali per l'arto superiore.

 

La sensazione di intorpidimento o di addormentamento della gamba, se correlato a posture, movimenti o altre attività facili da identificare e ricordare, solitamente non rappresenta un problema serio. Se invece la situazione è quella per cui non vi è sensibilità alla gamba (toccandola, strisciando un batuffolo di cotone, pungendo con uno spillo o appoggiando qualcosa di caldo o freddo) e non si percepiscono gli stimoli sulla cute, è necessario rivolgersi subito al proprio medico!

 

Gamba destra o sinistra addormentata: cosa cambia?

Tra gamba addormentata destra gamba addormentata sinistra non cambia sostanzialmente nulla. La sensazione di addormentamento o intorpidimento è più comune in un solo arto inferiore, ma vi sono situazioni di vita di tutti i giorni (come la posizione seduta) o anche patologie specifiche (come la stenosi lombare) che potrebbero generarla in entrambi gli arti inferiori. Dal punto di vista patologico, però, il fatto che la gamba addormentata sia la destra o la sinistra non cambia né il sospetto diagnostico né una eventuale gestione, qualora ci fossero i presupposti.

 

Gamba addormentata e formicolio

La sensazione di gamba addormentata, l'intorpidimento e il formicolio sono sintomi tra loro spesso associati. La gamba addormentata e formicolio è, sempre, così come le altre sensazioni discusse nell'articolo, di natura nervosa (nervi o radici nervose). Il formicolio è la sensazione, appunto, che si percepisce come se delle formiche camminassero sulla cute, ma talvolta viene descritto dai pazienti come leggera sensazione di punta di spillo o sensazione di avere dei granelli di sabbia che cadono ripetutamente sulla pelle.

Il formicolio associato a gamba addormentata è estremamente comune e deve essere considerato allo stesso modo dell'intorpidimento, del bruciore o della sensazione di scossa elettrica. Il sistema nervoso può manifestare una propria sofferenza con qualunque di questi sintomi e, a volte, in modo unico e isolato.

 

Gamba addormentata di notte e gamba fredda e addormentata di notte

La gamba addormentata di notte è un ulteriore sintomo molto comune e nella maggior parte dei casi è secondaria a posture mantenute nel corso delle ore notturne che creano compressione sul nervo o sulla radice nervosa. Alcune posizioni, come quella in decubito laterale (sul fianco) con l'arto inferiore sopra a ginocchio piegato appoggiato sul letto, possono creare tensione muscolare (in questo caso del gluteo) e aumentare la compressione a livello delle radici nervose o dei nervi periferici generando la sensazione di addormentamento o qualunque altro sintomo riconducibile a una sofferenza del sistema nervoso. Solitamente, una volta svegliati al mattino o interrompendo il sonno, sarà sufficiente modificare la propria posizione nello spazio per eliminare la sensazione di gamba addormentata di notte nell'arco di secondi o minuti.

La sensazione di freddo, e in particolare di gamba fredda e addormentata di notte, non è diversa dalla sensazione di gamba addormentata e formicolio, così come altri sintomi. La gamba addormentata, come detto nelle righe precedenti, potrebbe associarsi a qualunque sintomo di natura nervosa a seconda della persona, seppur siano più probabili l'intorpidimento o il formicolio.

 

Gamba addormentata: rimedi

rimedi per gamba addormentata cambiano a seconda della causa che lo genera. In linea generale, gli esercizi specifici di mobilità e gli esercizi di neurodinamica che vengono proposti per la sciatica sono un'ottima strategia per ridurre i sintomi - fermo restando che la modifica della postura nello spazio, nel caso sia la causa dei sintomi - è certamente raccomandata. 

Nel caso in cui la gamba addormentata si manifesti principalmente di notte, i rimedi più efficaci sono i cambi di postura e gli esercizi eseguiti prima di addormentarsi. Un semplice cuscino posto tra le ginocchia assumendo la posizione in decubito laterale (sul fianco) solitamente è sufficiente per ridurre i sintomi. Un'alternativa, in caso questa strategia sia inefficace, è quella di posizionare un cuscino (o due) sotto le ginocchia assumendo la posizione supina (a pancia in su) per ridurre la tensione a livello della catena posteriore e dei nervi periferici degli arti inferiori.

 

Queste strategie proposte attraverso la modifica della postura, per esempio a letto, sono assolutamente strategie momentanee che possono essere utilizzate per trarre sollievo in attesa della propria visita con il medico o con il proprio fisioterapista specializzato di fiducia.

 

Come anticipato nei paragrafi precedenti, infatti, la gamba addormentata è sì un sintomo molto comune ma potrebbe essere, allo stesso tempo, un campanello d'allarme di un disturbo più serio - seppur sia molto raro e malgrado nella maggior parte dei casi sia secondaria a posture mantenute nel tempo o compressioni meccaniche sulla radice nervosa o sui nervi periferici.

 

Potrebbero interessarti anche:

 

Vuoi prenotare subito una visita in studio?

Contattami!